Ultima modifica: 5 dicembre 2016

Eventi

EVENTI

  • A “La grande illusione” il primo premio nazionale EIP ITALIA – Scuola strumento di pace

    EIP ITALIA – SCUOLA STRUMENTO DI PACE
    I PREMIO NAZIONALE  ALLO SPETTACOLO TEATRALE La grande illusione” del Progetto “IL FILO DI ARIANNA” 2016-17

    Per il quarto anno consecutivo all’I.I.S.S. Alfano va il primo premio nazionale EIP-Italia.
    La Commissione Ministeriale, presieduta dalla prof.ssa Maria Fedele Grasso, e la Giuria dell’Associazione EIP-Italia – Scuola Strumento di pace, presieduta dalla prof.ssa Anna Paola Tantucci hanno attribuito il I PREMIO Nazionale al lavoro teatrale “La grande illusione”. Motivazione:”La Scuola ha meritato il I Premio per il tema del Concorso. Ci complimentiamo per il  prestigioso riconoscimento alla qualità della formazione dell’Istituto”.

    La Cerimonia di Premiazione, a cui sono stati invitati il Dirigente scolastico, prof.ssa Concetta Rita Niro, i docenti (prof.ssa Lucia Lucianetti, prof.ssa Anna Maria Maiorino, prof. Gianluca De Lena) ed una rappresentanza di otto studenti, si svolgerà a Roma il 25 ottobre presso la Biblioteca Nazionale Centrale.

    LA GRANDE ILLUSIONE

    Lo spettacolo teatrale “La grande illusione” liberamente tratto da “La grande magia” di Eduardo de Filippo, allestito dal laboratorio “Il Filo di Arianna” è stato rappresentato, presso l’Auditorium S. Maria degli Angeli di Termoli, (22,23 e 24 febbraio 2017, 7 spettacoli) e al Politeama di Bisceglie (28 aprile) per la VII edizione della Rassegna Nazionale “Voci del Mediterraneo”.

    Protagonisti con una presenza scenica costante in tutti e tre gli atti  sono stati Antonio D’ortona e Nico Cappella, rispettivamente nel ruolo di Calogero Di Spelta e del prof. Otto Marvuglia, prestigiatore filosofo che, impietosito dalla incapacità del marito di accettare la dura realtà della scomparsa  della moglie Marta (Giada Settanni), fuggita con l’amante Mariano (Luca De Stefano) durante lo spettacolo, inventa per lui l’espediente della scatola e gli offre una ragione per sperare e vivere. Sostengono  il gioco dell’illusionista sua moglie Zaira (Mariangela Iacovelli), l’amico Gervasio (Giorgio Lanza), l’amico Arturo con la figlia Amelia (Nicola Cericola e Cristina Annese), i clienti dell’albergo  (Luca Pellicciotti, Amedea Mastronardi, Chiara De Santis,  Giulia Monaco), e il cameriere  (Luca Selvaggio). Non sono mancati i colpi di scena: il cammeo comico del brigadiere siciliano (Alberto Campopiano) e il cammeo drammatico dell’amico disperato (Francesco Selvaggio). Ma anche in questa  situazione paradossale Eduardo indaga sui rapporti all’interno della famiglia,  spesso  segnati dalla avidità, dal desiderio di potere, dalla indolenza:  Giuseppe Manes (il fratello), Laura Marinelli (la sorella), la madre (Maria De Gregorio), il cognato (Artem Spagnoletti). Puro divertimento la performance di Armando Grande nei panni di Gennarino, domestico di Calogero. E’ un testo influenzato da Pirandello non solo per la tematica del rapporto fra realtà e illusione ma anche per il finale inaspettato e drammatico.    

    A rendere lieve lo spettacolo un numero di ginnastica artistica e  le esecuzioni musicali  “live” strumentali (N.Rota,  E. Morricone) e vocali (Smoke gets in your eyes, A kind of magic) della mini orchestra (Eleonora Cardella, Giulia Monaco, Francesco Selvaggio, Pier. Paolo Vaccaro,Christian Dragonetti, Emanuele Bortone, Daniele Lombardi, Domenico Continillo, Antonio D’Ortona, Silvia Ciampone)  diretta dal prof. Gianluca De Lena. La scenografia, costituita da un fondale di 10m X 3, è stata disegnata e dipinta da Benedetta Biondi, Chiara Coccia, Francesco Leccese e Federica Langiano sotto la guida della prof.ssa Anna Maria MaiorinoLa recitazione, la regia e l’organizzazione dello spettacolo sono state curate dalla prof.ssa Lucia Lucianetti.

  • A Francesco Greco Brakus (IIG del Liceo Sportivo) il primo premio al concorso letterario “Vincenzo Cosco”

    Francesco Greco Brakus, alunno della II G del Liceo Scientifico Sportivo dell’I.I.S.S. Alfano da Termoli ha vinto il primo premio al Concorso letterario “Vincenzo Cosco” organizzato dall’A.I.A.C. Molise, riservato agli studenti dei licei scientifici ad indirizzo sportivo della regione Molise, per ricordare la figura dell’allenatore molisano Vincenzo Cosco, prematuramente scomparso. Francesco ha realizzato un elaborato sul tema: «L’uomo che combatte non perde mai».
    Il premio, giunto alla sua seconda edizione, vedrà la partecipazione del presidente nazionale dell’A.I.A.C., nonché vicepresidente Figc, Renzo Ulivieri.
    Insieme al nostro Francesco riceverà il premio anche l’allenatore che, a giudizio degli arbitri molisani, si è distinto nel corso dell’ultimo campionato di Eccellenza per le doti morali e comportamentali. La premiazione si terrà il prossimo 17 giugno alle ore 16.30 ad Isernia. Complimenti, Francesco, dalla prof.ssa Di Spalatro, coordinatrice del lavoro, e da tutta la comunità scolastica dell’Istituto Alfano.

  • 01/06/2017 | Le ragazze dell’I.I.S.S. Alfano campionesse regionali di ginnastica

    L’I.I.S.S. Alfano taglia l’ennesimo traguardo sportivo: grazie a Chiara D’Amico (IIG), Alice Lorito (I A), Valeria Di Teodoro (IIA), Laura Incollingo (IB) e alla prof.ssa Carla Meale, la squadra femminile dell’Alfano lo scorso 1 giugno si è laureata campione regionale di ginnastica, categoria allieve. «Un altro successo, questo colto ai campionati studenteschi di Bojano, organizzati dal CONI e dal MIUR, che ci rende orgogliosi dei nostri giovani atleti, distintisi quest’anno in numerose discipline sportive ad ottimi livelli.  Sono particolarmente fiera delle nostre ragazze» – ha commentato la dirigente dell’I.I.S.S. Alfano, Concetta Rita Niro, che nella mattinata del 9 giugno, ultimo giorno di scuola, ha voluto incontrare e premiare di nuovo le sue campionesse, Alice, Chiara, Valeria e Laura, insieme alla prof.ssa Meale. «Quando i nostri ragazzi ottengono il giusto riconoscimento al loro impegno ed al loro talento in contesti più ampi, come in questo caso, la scuola, insieme alla famiglia, è la prima a gioirne e a trarne incoraggiamento a proseguire il proprio quotidiano lavoro nell’avventura educativa».

     

  • “C’è vita in Europa? Sulle orme del nostro futuro”: studenti dell’Alfano ai primi posti del Concorso del Movimento per la vita
    Trentesima Edizione del Concorso Scolastico Europeo del Movimento per la Vita dal titolo “C’è vita in Europa? Sulle orme del nostro futuro”. La commissione esaminatrice ha apprezzato i lavori realizzati dagli alunni del Liceo Scientifico “Alfano da Termoli” attribuendo l’attestato per il riconoscimento del credito formativo a:
    Mainor Cappella (III E), Beatrice Ciarla (IV D), Jessica De Rosa (IVD), Nicola Di Marco (IV A), Ilaria Lomma (V C), Rocco Mastromartino (IV E) e Antonio Oto (III B).
    Sono invece risultati vincitori gli alunni: Jessica De Rosa (dipinto olio su tela), Nicola Di Marco (scultura in rame), Ilaria Lomma (CD-ROM) per essere riusciti, utilizzando modalità diverse ma in modo originale a sviluppare riflessioni e considerazioni personali sul tema oggetto del Concorso.
    Il premio: viaggio a Strasburgo, presso la sede del Parlamento Europeo.
    Complimenti agli alunni per la serietà e l’impegno dalla prof.ssa Elena Renna che ha coordinato il progetto e da tutta la comunità scolastica dell’I.I.S.S. Alfano.
  • 31/05/2017: ATLETICA, PIOGGIA DI MEDAGLIE PER L’ALFANO AI CAMPIONATI STUDENTESCHI

    Gli studenti dell’I.I.S.S. Alfano rappresenteranno il Molise alle nazionali di atletica

    Pioggia di medaglie sull’Istituto Alfano da Termoli ai Campionati studenteschi di atletica su pista tenutisi a Isernia il 31 maggio. Cinque medaglie di bronzo a Francesca Amorosa, Irene Leone, Giada Settanni, Laura D’Ortona e Giulia Zampini. Due medaglie d’argento a Vincenzo Verlengia e Paolo Saracino e due medaglie d’oro a Francesco Musacchio nei 400 mt e alla staffetta 4×100 maschile composta da Giuseppe Stilla, Nicolò Granitto, Francesco Musacchio e Vincenzo Verlengia. Francesco Musacchio e i suoi compagni della staffetta 4×100 maschile difenderanno i colori del Molise alle nazionali di atletica su pista accompagnati dai prof. Augusto Piserchia e Giuseppe Giannetta.

    TUTTI I RISULTATI DEI CAMPIONATI STUDENTESCHI DI ATLETICA

  • 31/05/2017 | Ottimi risultati per i ragazzi dell’I.I.S.S. Alfano alle nazionali di duathlon

    Ai primi posti nel duathlon, lo sport individuale che somma una frazione iniziale di corsa ad una di ciclismo e si conclude con una ulteriore frazione di corsa. Ottima prestazione sportiva alle finali nazionali dei campionati studenteschi di Porto Sant’Elpidio per i ragazzi dell’ I.I.S.S. Alfano di Termoli, che hanno conquistato il secondo posto nella gara di staffetta junores, dietro di poche misure solo alla compagine della regione Piemonte.

    La squadra della scuola (accompagnata dal prof. Mascellaro), che rappresenta la regione Molise, è composta da: Sara Marzucco, Elisa Ronchetti, Stefano Ronchetti e Michele Giampietro.

    Da segnalare anche il secondo posto assoluto di Elisa Ronchetti ed il sesto posto assoluto di Stefano Ronchetti nella gara individuale.

  • 31/05/2017 | Nuovo riconoscimento alla II A del Liceo Scientifico

    Al Museo della Memoria di San Giuliano di Puglia la premiazione del Concorso “I colori della vita”

    Dopo il primo premio conquistato al Concorso “Lorenzo Milani” lo scorso 22 maggio con un video sull’accoglienza, è arrivato un nuovo trionfo per la classe II A del Liceo Scientifico dell’I.I.S.S. Alfano.
    Ieri alla premiazione del concorso “I colori della vita” sul tema “Oltre i muri…”, ispirato all’accoglienza e alla diversità come ricchezza, gli alunni hanno ottenuto ottimi risultati nella sezione della poesia.
    Una poesia esperta. In versi liberi ben costruiti, che assecondano l’andamento emotivo della loro rappresentazione. L’uso esperto della metafora matura immagini in simboli attinti da un unico campo semantico che domina l’andamento del componimento dall’inizio alla fine: il mare, in una costellazione di parole: schiuma, onde, ombra del vento, sabbia. Uno studio strutturale e formale da vero poeta, in un tocco di autentica creazione”: con questa motivazione Valeria di Teodoro si è aggiudicata il primo premio con la sua Ho un nome, una poesia intensa, che ha molto colpito anche il pubblico in sala.
    Una poesia ben costruita, che entra nel cuore ferito dei migranti, ne interiorizza la sofferenza, ricavandone un grido di dolore, di amore, che porta in superficie un concetto elaborato di fratellanza universale”, è invece la motivazione con cui la commissione ha decretato il secondo posto per Oltre i muri…, la poesia di Marianna Cariello, Iole Galasso e Alessandro Milano.
    Accompagnati e festeggiati dai compagni di classe e dalle professoresse Anna Paola Greco e Katia Di Spalatro, che ha coordinato il lavoro, grati e soddisfatti dei risultati ottenuti e dell’occasione di confronto con studenti provenienti da tutta Italia, i nostri ragazzi, oltre a quelli della giuria che li ha premiati, meritano i complimenti di tutta la comunità dell’I.I.S.S. Alfano per aver riproposto con profonda forza di immagini e di partecipazione personale un tema che ci tocca da vicino ed è decisivo per il futuro del mondo e di ogni uomo.   

  • 26/05/2017 – ACQUA, BENE COMUNE PER GLI STUDENTI DELL’ALFANO

    Oggi venerdì 26 maggio alle ore 11 presso la sede del Liceo Scientifico Alfano di Termoli, in viale Trieste 10, si è svolta la conferenza stampa di presentazione del progetto “Acqua: bene comune”, curata dalle classi II C e II D del Liceo Scientifico, coordinate dai docenti Lucio Cassone e Gianfranco Massaro. Ospite dell’incontro la professoressa Marcella Stumpo, della Fondazione  “Lorenzo  Milani” Onlus e del Comitato Acqua  Bene Comune di Termoli, che ha supportato le classi durante il lavoro di ricerca e di riflessione.

    Gli studenti, proprio nel lavoro di ricerca svolto quest’anno e attraverso la visita agli impianti di captazione del Biferno, hanno conosciuto e riflettuto sulle problematiche e le criticità relative alla risorsa “acqua” nel nostro territorio, fino a tracciare uno scenario mondiale che desta notevoli preoccupazioni per il futuro. Incalzati dalle domande dei giornalisti e dalla comunicazione di Marcella Stumpo, da anni impegnata nella sensibilizzazione e nella salvaguardia del bene comune, hanno rilevato come dai buoni principi debbano necessariamente discendere le buone pratiche, se si vuole incidere in modo significativo sulla realtà per cambiarla in meglio. I comportamenti quotidiani di ciascuno sono il modo concreto per cominciare a salvare le risorse idriche che diventano di giorno in giorno più preziose. Gli studenti hanno condensato tutte le conoscenze e le riflessioni di un anno di lavoro in una mostra fotografica, in un’animazione in power point e in alcuni pannelli illustrativi, che hanno presentato durante la conferenza. Su Termolionline.it l’intervista al prof. Lucio Cassone.

  • “Tu che ne pensi di …” Ultimo appuntamento del Laboratorio di Storia Contemporanea

    Domani, 26 maggio 2017, alle ore 17.30 nell’aula magna del Liceo Classico, ultimo appuntamento di “Tu che ne pensi di …”: relatori del terzo incontro promosso nell’ambito del laboratorio di Storia Contemporanea dell’I.I.S.S. Alfano da Termoli (acura dei prof. Mario Mascilongo, Francesca Lemme e Anna Milanese) il prof. Lorenzo Scillitani (Università del Molise) e il prof. Stefano Caprio (Pontificio istituto di storia e di cultura russa). Proporranno, come incipit del dibattito che seguirà, il tema: “Trump e Putin: due facce della stella medaglia?”
    Gli studenti, divisi in due squadre (gialla e blu) e sostenendo le due tesi opposte, si affronteranno nella consueta “battaglia” dialettica, alla quale seguirà la votazione della giuria e del pubblico, con la consueta proclamazione dei vincitori.

  • 22/05/2017 – Nomination per l’I.I.S.S. Alfano alla VII RASSEGNA Nazionale “VOCI DAL MEDITERRANEO” di Bisceglie

    Nomination come miglior attore protagonista: ANTONIO D’ORTONA per l’interpretazione di Calogero Di Spelta  ne  “La grande illusione”  del Laboratorio   “Il Filo di Arianna” dell’I.I.S.S. “Alfano da Termoli” in concorso al Politeama di Bisceglie il 28 aprile scorso.

    Straordinarie le doti di Antonio D’Ortona (III C del Liceo Scientifico “Alfano”) che nella parte del marito tradito ha usato tutti i registri espressivi (l’ironia amara e pungente, il sarcasmo derivante dallo scetticismo, l’arroganza saccente, la tristezza e la  depressione per l’abbandono e soprattutto, nel monologo finale che precede la conclusione inaspettata e imprevedibile, la dolorosa consapevolezza  degli errori compiuti nel rapporto con la moglie. Appassionata la sua interpretazione “live” di Smoke gets in your eyes. La cerimonia di premiazione  si terrà al Politeama di  Bisceglie venerdì 26 maggio.




Questo sito utilizza esclusivamente cookies tecnici ed analytics per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra. INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi