@lteralpha – Alternanza Scuola-Lavoro

@lteralpha – Alternanza Scuola-Lavoro

Il Progetto @lteralpha intende fornire ai giovani, oltre alle conoscenze di base, quelle competenze necessarie a inserirsi nel mercato del lavoro alternando le ore di studio a ore di formazione in aula e ore trascorse all’interno delle aziende, per garantire loro esperienza “sul campo” e superare il gap “formativo” tra mondo del lavoro e mondo accademico in termini di competenze e preparazione, uno scollamento che spesso caratterizza il sistema italiano e rende difficile l’inserimento lavorativo una volta terminato il ciclo di studi. Aprire il mondo della scuola al mondo esterno consente, più in generale, di trasformare il concetto di apprendimento in attività permanente (lifelong learning, opportunità di crescita e lavoro lungo tutto l’arco della vita) consegnando pari dignità alla formazione scolastica e all’esperienza di lavoro.

@lteralpha intende integrare i sistemi dell’istruzione, della formazione e del lavoro attraverso una collaborazione produttiva tra i diversi ambiti, con la finalità di creare un luogo dedicato all’apprendimento in cui i ragazzi siano in grado di imparare concretamente gli strumenti del “mestiere” in modo responsabile e autonomo. Con la Legge 107/2015 questo nuovo approccio alla didattica, che si configura soprattutto come una nuova metodologia didattica e si rivolge a tutti gli studenti del secondo biennio e dell’ultimo anno, prevede obbligatoriamente un percorso di orientamento utile ai ragazzi nella scelta che dovranno fare una volta terminato il percorso di studio. Il periodo di alternanza scuola-lavoro si articola in 200 ore per i licei da realizzarsi con attività dentro la scuola e fuori dalla scuola. Nel primo caso, si tratta di orientamento, incontri formativi con esperti esterni, insegnamenti di istruzione generale in preparazione all’attività di stage e corsi di impresa simulata; mentre le attività fuori dalla scuola riguardano lo stage presso le strutture ospitanti e la formazione in aula.

Sono previste diverse figure di operatori della didattica: tutor aziendali, docenti tutor interni che seguono l’attività didattica in aula, docenti incaricati del rapporto con le strutture ospitanti/aziende, consulenti esterni. L’istituzione scolastica o formativa con la collaborazione del tutor esterno designato dalla struttura ospitante/azienda valuta il percorso di alternanza effettuato e provvede a certificare le competenze acquisite dagli studenti nel percorso.

Le competenze acquisite costituiscono credito ai fini della prosecuzione del percorso scolastico o formativo per il conseguimento del diploma. Al termine del percorso, quindi, vengono rilasciati attestati di frequenza, certificati di competenze e crediti.

L’istituto Alfano prevede di concentrare le 200 ore previste principalmente durante il terzo e il quarto anno di corso, in maniera da consentire agli studenti delle classi quinte di concentrarsi in attività di preparazione agli Esami di Stato e di orientamento per la scelta degli studi universitari. Il percorso si articola indicativamente in 112 ore per il terzo anno, composte da una parte introduttiva di Formazione sulla sicurezza sul lavoro di 12 ore, seguite da un corso di Impresa Formativa Simulata, della durata di circa 40 ore, e da circa 60 ore di stage in azienda. Durante il quarto anno si prosegue con l’Impresa Formativa Simulata, per circa 30 ore, e con l’acquisizione delle competenze previste attraverso la partecipazione degli alunni a corsi (ca 40 ore) come Ecdl, Inglese, Scuole di teatro, corsi di Diritto e/o Economia, o con l’adesione a percorsi come Vacanza studio all’estero, Volontariato, Associazioni socioculturali, Attività sportive agonistiche, per un totale di circa 70 ore. Nel quinto anno gli alunni concludono l’Impresa Formativa Simulata per le ultime 8 ore e partecipano, per circa 10 ore alle attività di orientamento, organizzate dalla scuola e tenute presso l’Istituto Alfano, in collaborazione con le Università e con gli altri enti, raggiungendo le 18 ore previste per l’ultimo anno.

Le attività di alternanza scuola-lavoro potranno essere svolte sia in orario curricolare che durante la sospensione delle attività didattiche.

La docente referente

Rosanna COLECCHIA

 Il Dirigente 

Concetta Rita NIRO

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE “ALFANO DA TERMOLI”

Prospetto schematico alternanza scuola lavoro nel triennio

Opzione 1 * Opzione 2 * Opzione 3*
Anno scolastico Corso sulla sicurezza sui luoghi di lavoro Impresa simulata con il coinvolgimento di più discipline curricolari Alternanza scuola lavoro in aziende convenzionate con l’Istituto Scolastico, compresa la Segreteria e la Biblioteca scolastica,

Vacanza studio all’estero

Progetti ASL proposti dalla scuola (es.Unicredit,  Educazione finanziaria, Visita alla Ducati, Corso di Diritto o di Economia, Potenziamento delle discipline come Laboratori di fisica o di Scienze, Corsi di scrittura etc) Attività scolastiche riconosciute (es. Certificazioni in inglese, Ecdl, Teatro, Laboratorio di storia, Biblioteca, Laboratorio di Ceramica,  Orientamento,  Curvatura Biomedica, PON etc)

 

Attività esterne riconosciute (Vacanza studio all’estero, Volontariato, Caritas, Attività socioculturali  Attività  agonistiche, etc) Totale ore per ogni anno

 

III 12 40 60 / /   112
IV

Op. 1

/ 30 / 40 /   70
IV

Op. 2

/ 30 / / 40   70
IV

Op. 3

/ 30 / /   40 70
V / 8 / 10   18
Totale ore             200

 

Gli alunni potranno scegliere Opzione 1, Opzione 2 oppure Opzione 3, tenendo presente che le attività scolastiche dell’Opzione 2 saranno riconosciute solo nel IV anno scolastico, anche se effettuate durante il III, poiché gli studenti iscritti al III anno dovranno fare l’esperienza di alternanza in azienda.

Per la Curvatura Biomedica saranno riconosciute 10 ore di stage presso le strutture sanitarie indicate dall’Ordine dei Medici.

Documenti

Comunicazioni

Percorsi didattici asl